Commodore 64 DTV

Commodore 64 DTV

Cari diversamente giovani e appassionati retrogamer, ormai da tanto tempo ci sono in circolazione i famigerati prodotti MINI dedicati al mondo dei videogame, il nes, il super nintendo, la playstation, il game gear e tanti altri.
I produttori hanno solleticato anche quel lato assopito dei commodoriani oramai rifugiati in qualche piccola stanzetta o mansarda intenti a ridar vita ai propri computer degli anni 80… (prima, durante e dopo aver cambiato il pannolino al pargoletto, avergli dato la pappa, aver preparato la cena e buttato la spazzatura) proponendo prodotti come il C64 mini, maxi, il vic20 e anche l’amiga. Ma già nel 2004 gli occhi di tanti appassionati brillarono alla vista del Commodore 64 DTV.


Il C64 Direct-to-TV , è un chip singolo e si trova all’interno di un joystick dalla forma del Competition Pro della metà degli anni ’80 con alcune apposite modifiche e con 30 giochi incorporati . Il circuito del C64DTV è stato progettato da Jeri Ellsworth , una ragazza americana del 1974 che fin da piccolissima rimase affascinata dal commodore tanto da leggere con estrema attenzione il manuale e imparare a programmare.

Tulip Computers (che aveva acquisito il marchio Commodore nel 1997) aveva concesso in licenza i diritti a Ironstone Partners, che collaborava con DC Studios e Mammoth Toys nello sviluppo e nella commercializzazione dell’unità. Dopo la realizzazione, il canale televisivo QVC che si occupava di televendite acquistò l’intera prima serie di 250.000 unità e ben 70.000 di queste furono vendute al volo il primo giorno in cui sono state presentate al pubblico.

antonio-bonanno-commodore-dtv

Esistono 3 versioni di dtv, il terzo si chiama Hummer ed ha la forma di un volante

Tra il primo ed il secondo cambia leggermente la lista dei giochi, mentre nel terzo troviamo un solo gioco di guida, molto bello e anche un tantino difficile.
DTV1: 128 KB di RAM , 2 MB di ROM
DTV 2 e hummer : 2 MB di RAM , 2 MB di memoria flash
troviamo all’interno il chip ASIC che funziona a 32 MHz, ed emula la CPU 6510 , VIC-II , SID , CIA e PLA
Il Joystick funziona con 4 batterie stilo e si collega al tv/monitor tramite i due connettori rca audio/video

Fare alcune divertenti modifiche hardware è molto semplice anche perché la scheda interna è già predisposta

Si possono aggiungere:
• connettore della tastiera
• joystick esterno
• connettore floppy 1541
• connettore per l’alimentazione
• connettore S-Video
• porta utente
• scheda sd

Anche per quanto riguarda il software si possono fare tante cose
Il DTV contiene una memoria flashabile tramite software. Quindi con gli appositi programmi è possibile modificare la lista dei giochi , abilitare nuove funzioni ed altro.

Una delle cose più interessanti è che questa piccola console contiene tantissimi ester egg, software nascosti, foto che appaiono digitando comandi POKE, giochi segreti e tanto tanto altro. Alcuni di questi potrete vederli nel video allegato.

Oggi penso che fare modifiche hardware invasive a questa unità sia davvero un peccato perché non avrebbe senso con tutti i nuovi prodotti che ci sono in circolazione. Forse quando uscì era più interessante scoprire cosa in realtà era in grado di fare questo piccolo joystick. Oggi sarebbe meglio lasciarlo stare riposto in un angolo, pronto all’uso quando abbiamo voglia di fare qualche partita con gli amici.

Lascia un commento

uno × cinque =